Il giocattolo

Sopra la mensola impolverata
È lì che attende di essere visto
Il giocattolo tanto amato
D’un tratto abbandonato nel misto.

Lacrime di solitudine trascendono
In maniera fittizia da esso
Ma realmente, nel cuore del fanciullo
Che poi, più non trova il balocco.

Come un’amicizia ritrovata
Vi si guardan’ negli occhi
Bamboletto divenuto ormai adulto
Balocco rimasto poi tale.

E che tale l’adulto
Poi fa tornar pochi istanti
Ingenuo e vivace bambino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...